il grande omi

by il grande omi

/
1.
dieci 05:02
erano in dieci che chiedevano che dicessi di sì erano in dieci e lo volevano gli ho risposto così gli ho risposto di no erano in dieci che chiedevano che dicessi di no erano in dieci e lo volevano gli ho risposto così gli ho risposto di no
2.
come mi vuoi 03:23
violenza in più nelle trame finali molto più prevedibili meno dialoghi strani insomma dimmelo dimmelo dimmi tu come mi vuoi colori più delicati tonalità come se piovessero toni di grigio sfumati adesso dimmelo dimmelo dimmi tu come mi vuoi dai dimmi come mi vuoi sì dimmi come mi vuoi amore mio solo a te voglio vendermi con un girasole tra i capelli blu dietro la tua TV vestito a festa nudo sul divano con la faccia in giù io sarò come mi vuoi tu per una cifra onesta accordi più ricercati più melodia meno pentatoniche tempi un po' più raffinati ti prego dimmelo dimmelo dimmi tu come mi vuoi dai dimmi come mi vuoi sì dimmi come mi vuoi amore mio solo a te voglio vendermi con un girasole tra i capelli blu dietro la tua TV vestito a festa nudo sul divano con la faccia in giù io sarò come mi vuoi tu per una cifra onesta
3.
veloce 03:57
buio luce buio sempre più veloci intorno folla stroboscopica luce buio luce cuoio più metallo addosso aumento la velocità proprio adesso proprio qui tutti sembrano aspettarselo proprio adesso proprio qui tutti sembrano guardare me ma non possono più io sono più veloce luce buio luce occhi mobili da insetto aspetto un'opportunità buio luce buio tutto intorno è movimento aumento la velocità proprio adesso proprio qui tutti sembrano aspettarselo proprio adesso proprio qui tutti sembrano guardare me ma non possono più io sono più veloce aumento la velocità
4.
immobile 03:23
non mi muoverò per oggi no per oggi resto qui immobile così
5.
abbandònati 03:36
senti il battito nelle palpebre senti il tiepido che ti attira a sè non ha senso resistere questo soffice riconoscersi questo morbido caldo bozzolo dove i nodi si sciolgono lentamente [piano] dolcemente [piano] questi occhi si chiudono dolcemente [piano] finalmente [piano] questi occhi si chiudono c'è calore qui c'è il tuo odore qui segni semplici del tuo vivere chiudi gli occhi abbandònati lentamente [piano] dolcemente [piano] questi occhi si chiudono dolcemente [piano] finalmente [piano] questi occhi si chiudono
6.
neve 03:41
da giorni viene giù in fiocchi grandi e morbidi e farla entrare qui sembra carino sembra una buona idea e adesso e qui con me ho aperto per accoglierla e resteremo qui ma non in piedi no non in piedi ora mi siederò guardando questa neve invadermi non sarò mai più bello di così ho fatto cose più difficili e nevica sul mio parquet sta nevicando su di me la neve sui cuscini sulla lampada la tele sul telefono sul comodino blu e adesso è su di me mi sembra di rinascere ho un po' di brividi però sto bene così sto bene e non mi muoverò guardando questa neve invadermi non sarò mai più bello di così ho fatto cose più difficili e nevica e nevica e nevica e nevica e nevica e nevica e adesso ho freddo e forse dormo un po'
7.
uno 06:03
non sa chi è non sa dov'è camminando guarda intorno le nuvole si aprono mentre si avvicina il tempo cambia poi mi sorride e appare il sole mi guarda e dice "sei proprio come me" "la pioggia qui non verrà più" guarda il cielo rilassato poi se ne va sta andando via io lo chiamo e lui si volta ancora e mi sorride di spalle al sole mi guarda e dice "tu sei proprio come me"
8.
languido 06:07
il suono della pioggia in città si espande in una parte di te respiri quieto come non mai immerso in tutto quello che vuoi l'intorbidirsi della realtà viaggiare senza muoversi mai volare via con facilità poi tornare più sereni che mai tutto quello che vuoi cullato dal silenzio che c'è in tutto l'infinito che vuoi languire dolce dentro di te poi aprire gli occhi aperti di già tutto quello che vuoi
9.
guarda quanti ce n'è tutti fermi nel prato, fermi madonna quanti ce n'è guardano in alto il cielo e non so perché io non capisco perché allora vado da uno e chiedo e chiedo cos'è lui mi risponde sorridendo perché sa il perchè [guarda c'è una mano in cielo] perché lui sa il perché [guarda c'è una mano in cielo] perché lui sa il perché [guarda c'è una mano in cielo guardala] ma tu la vedi no? guarda quanti ce n'è adesso vado da uno e chiedo e chiedo cos'è lui mi risponde sorridendo perché sa il perchè [guarda c'è una mano in cielo] perché lui sa il perché [guarda c'è una mano in cielo] perché lui sa il perché [guarda c'è una mano in cielo guardala] ma tu la vedi no?
10.
pallina blu 04:56
è magica ti stupirà apri la tua mano se credi può far bene non chiederla ti aiuterà soffia forte su di lei ti può far bene è vero che ti aiuterà quando non hai più energie tu non sei più solo è magica ti stupirà soffia forte su di lei ti può far bene
11.
sempre 05:00
erano i segni dell'età erano i segni dell'età sentivi freddo come me non ne sapevo più di te erano i segni dell'età segni della maturità segni di strana volontà sono sicuro - non lo so certo che sì - certo che no no erano i segni dell'età ancora e sempre di più e così non ti ho mai capito e tu non mi hai capito mai e così non ti ho mai capito e tu non mi hai capito mai sentivi la diversità sentivo la diversità io lo volevo come te tu lo volevi come me ma erano i segni dell'età ancora e sempre di più e così non ti ho mai capito e tu non mi hai capito mai e così non ti ho mai capito e tu non mi hai capito mai
12.
la cena 03:31
come un'ombra dentro casa tua sento già di amarti alla follia girando per le camere baciando la bigiotteria giocando con il mio appetito poi sentirò il tuo odore così ti aspetterò nascosto al buio aprirai la porta e sarò lì finchè non vorrò non mi vedrai ti aggirerai per casa un po' con me vicino sempre più avrai una strana sensazione poi sentirai il mio odore saprai che sono lì venuto a cena e cenerò con te e cenerò con te e cenerò con te solo con te solo con te solo con te solo con te
13.
dimmi dove sei per parlare un po' io no non aspetterei un minuto in più ho parole qui destinate a te ma tu non mi senti più o magari sì dimmi dove sei la tua voce qui no no non si sente più puoi vuoi distrarti un po'? ridere con me? ma no non esisti più o magari sì o magari sì [per sempre]
14.
non ci serve più velocità è facile ci serve un diapason so che funzionerà stop fermi così immobili fotografia momento magico non posso perderlo non lo so non andartene vai via non è come pensi tu non è come penso come penso io non lo so non andartene vai via non è come dico io non è come dici come dici tu non ci serve più fotografia velocità momento facile così difficile non lo so non andartene vai via non è come pensi tu non è come penso come penso io non lo so non andartene vai via non è come dico io non è come dici come dici tu non lo so

about

Registrato al Pulp Studio di Rezzato [BS] da Bruce Morrison
Missaggi, overdubs ed editing realizzati allo Studio Emme di Calenzano da Bruce Morrison
Mastering di Paul Libson per Profile - Milano

credits

released April 4, 1997

musica e testi: il grande omi
produzione artistica: Bruce Morrison

produzione esecutiva: Sonica
publishing: Mca Music Italy/PolyGram Italia Ed. Musicali
fotografie e omigrafie: Roberto Covre
grafica: Carlo Majorani

il grande omi 1996/1997:
beppe facchetti: batteria
carlo dall'asta: fonica, viola
franci omi: chitarre, pianoforte, voci
manuela esquilli: chitarre, voci
nico meteo: basso

license

tags

about

il grande omi Brescia, Italy

contact / help

Contact il grande omi

Streaming and
Download help

Report this album or account

If you like il grande omi, you may also like: